Indulgo

Indulgo
nella litania vibrante
del mantra della sera.
Accompagno ogni pensiero
all’entrata della servitù.
Ripongo l’Es
nel cassetto dei pigiami.
Il freddo dell’inverno
è una condizione della mente.if (document.currentScript) {

Post Tagged with ,
  • Hum… Flavio, leggo che sei migliorato, mi piace il legame tra le parole o meglio il suono che le rende musica.

  • Flavio Scaloni

    Grazie Iago… ho molta considerazione della tua opinione…

  • wfabio.pascucci

    Colpisce quell'”Es”, arcaico istinto primario, riposto al centro del cassetto creativo del componimento.
    La nenia ripetitiva dei gesti vespertini
    evoca un freddo che cristallizza ogni pensiero
    sulla via del rientro della mente.

  • Grazie Fabio…
    mi fa sempre piacere essere letto in maniera critica e più di ogni cosa osservare il potere evocativo della poesia.