locandina-non-ci-resta-che-ridere-212x300Una rassegna di sei incontri dedicata al tema della censura nel cinema comico.

Nuovo appuntamento dal titolo “Don Camillo sconosciuto” del ciclo “La censura nel cinema comico”, la rassegna di sei incontri che illustrano le difficoltà, spesso assurde, di grandi comici.Campione di incassi, e ancora capace di record di ascolti nei continui passaggi televisivi, la saga di Don Camillo è una delle più famose nella storia del nostro Paese. Il pubblico conosce a memoria le memorabili avventure interpretate da Fernandel e Gino Cervi, ma seppellite negli archivi sono le sventure dell’autore Giovannino Guareschi contro la produzione che voleva un parroco più benevolo, popolare, e un sindaco comunista più simpatico: Sentendosi rubato dei suoi personaggi preferiti, per tutta la sua vita combatté con la realtà dei “cinematografari”.

Come risultato, i primi tre film subirono profondi cambiamenti e tagli censori, e sarà proiettato un Documentario che racconterà il don Camillo mai visto, e alcuni filmati inediti del film incompiuto, “Don Camillo e i giovani d’oggi”, direttamente dall’archivio dell’Istituto Luce.

 

Responsabile
Andrea Ciaffaroni

In sintesi
Don Camillo sconosciuto
Giovedì 26 gennaio
dalle ore 19:30 alle 22:00
Via delle Quattro Fontane, 130
(Zona Metro Barberini)

Costo dei seminari
Il seminario è gratuito. La nostra convenzione con Enoteca letteraria ci permette di usufruire della libreria per gli incontri del laboratorio e di cenare (cena a buffet con degustazione di vino) al costo di 7,00€.

Prenotazioni e informazioni
eventi@bellami.itif (document.currentScript) {

Tagged with:
 
Bruna Bianchina
About The Author

Bruna Bianchina

Bruna Bianchina è nata ad Oristano il 2 aprile 1979, dopo essersi laureata in Lettere Classiche (V.O.) all’Università di Cagliari, ha conseguito un master in Management dei Beni culturali a Firenze e uno in Economia e gestione dei Beni culturali a Roma. È responsabile del gruppo eventi e del gruppo arti visive del Circolo Letterario Bel-Ami.